Mille occasioni di festa feat. Beyoncé

Mille occasioni di festa feat. Beyoncé

lunedì 10 gennaio 2011

Occasione di festa numero 53.

Eccomi qui con la prima occasione di festa del nuovo anno. Un anno iniziato con i numeri 1-1-11 mi dice già che qualcosa di speciale può accadere. Per quanto mi riguarda, che quella ruota ferma da tre anni ricominci a girare, spinta da una nuova inarrestabile forza.
E' difficile da spiegare, questa sensazione. E' come l'onda di uno tsunami che sale, sale, sale, lentamente ma senza trovare ostacoli sul suo cammino. Negli ultimi anni lo scoraggiamento tendeva a prendere il sopravvento, ma è da un po' di tempo che sento che qualcosa è cambiato. Di fronte a me non c'è più quella montagna gigantesca, ma una collina, e sento che le forze stanno tornando per aiutarmi a conquistarla.
Le vacanze natalizie hanno portato bellissime novità, la gioia di stare con le persone amate, l'esperienza della condivisione e del confronto, esattamente come desideravo che accadesse.
Mi sono sentita circondata di un amore immenso, mi sono sentita la persona davvero più ricca e fortunata del mondo. 
Forse proprio per questo, fin da ieri sera, disfando l'alberello e tutte le decorazioni natalizie della mia Casetta, ho sentito una lieve malinconia.
Se infatti, da una parte, sapevo che oggi sarebbe stato il ritorno alla routine, il ritorno alla buca delle lettere piena di volantini inutili e spese indesiderate e a quella della email tristemente vuota di messaggi desiderati, allo stesso tempo percepivo che la paura non era più così paralizzante, che ce la potevo fare di nuovo. Nessuna circostanza esterna ha determinato questo coraggio: tutto è avvenuto naturalmente dentro di me.
Sapete, una cosa che ho capito, e che ho amato del passato 2010, è stato scoprire che finalmente potevo comunicare agli altri me stessa, con sincera spontaneità. Finalmente sentivo uscire la mia voce, sentivo che stavo esprimendo ciò che realmente volevo esprimere, grazie soprattutto alla scrittura, e a questo prezioso blogghino.
Durante l'adolescenza, e fino a poco tempo fa, il disperato bisogno di farmi accettare ha messo a tacere le mie vere esigenze e la mia personalità. Ero profondamente insoddisfatta e infelice, e mi sono accorta che quasi nessuno mi conosceva davvero. Ultimamente, invece, mi riconosco nello sguardo degli altri, mi piace il modo in cui mi vedono. "Ecco, finalmente sono io".
Sii te stesso, si dice sempre. Forse senza realmente capire la difficoltà di un tale impegno. L'aver scoperto che posso farcela, che posso far sentire la mia voce e comunicare le mie emozioni nel modo che voglio io è per me motivo di orgoglio, nonché l'ideale inizio di un anno che voglio sia finalmente quello della svolta. Ma non perché succederà necessariamente qualcosa di straordinario al di fuori
Perché finalmente affronterò i miei demoni uno alla volta, e questa volta sento di potercela fare.
Che il 2011 di tutti noi sia meraviglioso!

3 commenti:

  1. Sì che ce la fai!! Sarà un bell'anno Sarina, "ecco finalmente sei tu" :)

    RispondiElimina
  2. Ti correggo: ce la faremo!! Tvb.

    RispondiElimina